domenica, gennaio 28, 2007

Cavese - Taranto

Una Cavese pimpante e volitiva piega sul 2 a 0 il quotato Taranto, nonostante che l’arbitro il signor Cavarretta di Trapani sia stato costretto in due circostanze a sospendere la partita per le intemperanze provocate dai sostenitori pugliesi. Anzi il direttore di gara aveva addirittura in un primo momento decretato anche la fine anticipata dell’incontro. Il buon senso collettivo ha poi portato il fischietto siciliano ad un inopinato ripensamento, anche perché la squadra jonica sarebbe stata l’unica responsabile della sospensione della partita. Da Cavese.it

Le immagini del Lamberti




La sintesi dell'incontro....una
volta tanto i nostri tifosi elogiati dai giornalisti


Clicca su Otto

mercoledì, gennaio 24, 2007

Intervallo

Ve lo ricordate "l'intervallo" della Rai, alcune volte sono apparse anche foto della nostra città , io glielo dedico interamente.
Buona Visione

domenica, gennaio 21, 2007

Lanciano - CAVESE

Quando i giornalisti offendono la nostra intelligenza,la sintesi dell'incontro con una perla di Carlo Verna



Le foto dei tifosi aquilotti a Lanciano

thanks to Gianluca Scerni



La webcronaca dell'incontro, clicca su otto

mercoledì, gennaio 17, 2007

....quel 2 aprile 1983

.......Una giornata importante fu quella del 2 aprile dell' 83, quando la Cavese ospitò il Milan nello stadio che per la prima volta assunse la denominazione di Simonetta Lamberti, la figlia del giudice per uno strano scherzo del destino uccisa dai killer della camorra. La Cavese, di fronte a 22.000 spettatori, impose il 2 a 2 al Milan in rimonta. Il gol del pareggio fu ad opera di Caffarelli, uomo della provvidenza........
(da "la storia della CAVESE dal 1919 in viaggio con gli aquilotti" di Vincenzo Paliotto)

Le foto nel filmato sono state realizzate dal settore distinti.




Per le foto si ringrazia il sig. Giuseppe Barone

domenica, gennaio 14, 2007

Cavese - Foggia

Da Cavese.it
La Cavese centra i primi tre punti del girone di ritorno del campionato di Serie C1, restituendo al Foggia lo sgarbo della partita di andata dello Zaccheria. Tuttavia, la formazione di Cuoghi non è apparsa all’altezza del proprio blasone per impensierire la squadra di Campilongo in splendido stato di forma. La Cavese sa
le al quarto posto in classifica e per il tecnico di Fuorigrotta il problema più grande sarà quello di parlare ancora di un obiettivo salvezza. Nella fantastica e colorata cornice del Lamberti gli aquilotti hanno firmato una vittoria meritata con il successo di misura che poteva essere legittimato in più di una occasione.

Le foto del Lamberti



La sintesi dell'incontro




Le interviste in Anteprima

mercoledì, gennaio 10, 2007

Cavese - S_le_n_t_na

Finisce 0 - 0 il derby con i calamari.Ecco le prime immagini della lezione di tifo tenuta dagli illustrissimi docenti dell'università del tifo di Cava de'Tirreni.

The movie


Il finale sotto la curva nord


La sintesi dell'incontro














































venerdì, gennaio 05, 2007

Così è deciso l'udienza è tolta. Vai con lo sbarco

Salernitana-Cavese, in programma mercoledì 10 gennaio (ore 14.30) allo stadio “Arechi” di Salerno, si giocherà regolarmente a porte aperte. E’ quanto deciso stamane presso la Prefettura di Salerno, ove si è svolto il Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza. 2.800 i biglietti a disposizione dei tifosi aquilotti, ai quali sarà riservato l’anello inferiore della Curva Nord.




Un omaggio ai pesciolini,in bocca al frullatore

mercoledì, gennaio 03, 2007

Continuiamo a perdere Tradizioni

Fino a circa una decina di anni fà nella parte più antica del nostro corso, il borgo scacciaventi,la maggior parte degli esercizi commerciali erano dedicati a produzioni tipiche della nostra città; si trovavano laboratori di ceramica, di lavorazione del cuoio, negozi di tessuti e seta,piccole botteghe dove venivano ancora prodotte e vendute tutte quelle mercanzie che hanno portato il nome di Cava in giro per il mondo(ricordate le Tele de la Cava). Purtroppo le antiche botteghe ormai hanno ceduto il posto a "futuristici" negozi,qualcuno dirà, il progresso;


ma oltre ad aver perso uno degli angoli commerciali più caratteristici della nostra città si stanno perdendo tutte le "insegne" delle varie botteghe,dipinte a mano sulle travi degli ingressi.Sono scampate alla furia di imbianchini senza scrupoli e proprietari senza testa soltanto due delle suddette iscrizioni, quella della taverna scacciaventi recuperata per un soffio, l'altra andata praticamente persa è quella del negozio di tessuti e biancheria.La violenza gratuita a cui è sottoposto il nostro patrimonio culturale ogni giorno stà diventando davvero insostenibile ,continuiamo a perdere le tradizioni, si affievoliscono le nostre radici.Perchè non esiste un organismo che controlli e tuteli la nostra storia, perchè esistono tanti ausiliari al traffico e nessuno che punisca chi usurpa il bene di tutti,chi scrive sulle chiese e sui portici,chi costruisce grattacieli e chi fà ammodernamenti maldestri.