giovedì, febbraio 21, 2008

I Grandi Fotografi - Margaret Bourke-White

Ecco la prima puntata di un nuovo ciclo di post dedicati alla fotografia, conosciamo da vicino i più grandi fotografi del nostro tempo,nella prima puntata Margaret Bourke-White raccontata da Alessandra Mauro direttrice artistica delle mostre di CONTRASTO.

ARRIVAVA, ED ERA IMPOSSIBILE NON RICONOSCERLA. IL SOPRABITO PIÙ ALLA MODA, DEL ROSSO PIÙ SGARGIANTE. IL MODO SICURO, IL SORRISO SUL VISO, L'ARIA DI CHI SA ESATTAMENTE COSA FARE E COME FARLO. E POI, TOCCO SUPREMO DI ELEGANZA E NONCURANZA, IL PANNO CON CUI AVVOLGEVA LA MACCHINA FOTOGRAFICA ERA, SPESSO E PIÙ DEL DOVUTO, IN PERFETTA TINTA CON IL SUO ABITO. ECCO MARGARET BOURKE-WHITE, GRANDE FOTOGRAFA E TRA LE DONNE PIÙ INFLUENTI DEL NOVECENTO AMERICANO.
E' SUA LA FOTO DI COPERTINA SUL PRIMO NUMERO DI LIFE del 23 novembre 1936
NASCE NEL 1904 A NEW YORK DA UN PADRE INVENTORE CHE TRASMETTE ALLA FIGLIA L'AMORE PER L'INDUSTRIA, IL BISOGNO DI MISURARSI CON LA TECNOLOGIA E DI SUPERARLA. POCO PIÙ CHE VENTENNE, DOPO UN BURRASCOSO MATRIMONIO, SCOPRE LA SUA VOCAZIONE. CAPISCE CHE SCATTARE E DUPLICARE SCORCI PITTORESCHI DEL CAMPUS UNIVERSITARIO PUÒ ESSERE NON SOLO DIVERTENTE MA REDDITIZIO E COMINCIA A FARNE UNA PROFESSIONE. È L'INIZIO DI UNA LUNGA CARRIERA: SI TRASFERISCE A CLEVELAND (CITTA' "RUGGENTE" DI INDUSTRIE E ACCIAIERIE, RICORDA NELLA SUA AUTOBIOGRAFIA "IL MIO RITRATTO") DOVE AFFRONTA, LETTERALMENTE, FUOCO E FIAMME PER DIVENTARE LA PRIMA, PIONIERISTICA, FOTOGRAFA D'INDUSTRIA. FORNACI, PONTI, FERROVIE, ALTIFORNI CHE RISCHIANO DI FONDERE LA MACCHINA FOTOGRAFICA; OGNI NUOVA POSSIBILITÀ DI LAVORO DIVENTA UNA SFIDA. MARGARET È PRONTA, DOTATA DI UNA VOLONTÀ DI FERRO E UN TALENTO NON COMUNI. LE SUE FOTO SONO AVVENIRISTICHE INTERPRETAZIONI DELLA VITA: LE VISIONI DISTORTE, OPPURE INCREDIBILMENTE RAVVICINATE, LA LUCE RADENTE CHE ACCAREZZA LE FORME RENDENDOLE MAGICHE E INSIEME CONCRETE.
NEL 1929 HENRY LUCE LA INVITA A NEW YORK PER PARTECIPARE NUOVO PROGETTO, LA RIVISTA FORTUNE. PER MOLTI ANNI MARGARET ALTERNERA IL SUO LAVORO DI FOTOGRAFA PUBBLICITARIA (CON UNO STUDIO ALL'ULTIMO PIANO DEL CHRYSLER BUILDING, COMPLETO DI UNA COPPIA DI ALLIGATORI IN LIBERIA) AI REPORTAGE SUL MONDO DEL LAVORO NEGLI STATI UNITI. HA SUCCESSO, ENERGIA E INVENTIVA. MA NON È SOLO UNA RAGAZZA ELEGANTE E AMBIZIOSA; HA ANCHE CORAGGIO E NON SI TIRA TRO DI FRONTE ALLE DIFFiCOLTA. VA IN RUSSIA NEGLI ANNI TRENTA E COMINCIA MOLTO PRESTO A PUBBLICARE LIBRI CON LE FOTO E I SUOI TESTI. E' PADRONA DI SE STESSA E DEL SUO LAVORO. MARGARET SA (E LO SAPRA PER TUTTA LA VITA) CHE PER RAGGIUNGERE I SUOI SCOPI DEVE ESSERE LIBERA, COME AI SUOI OCCHI LO SONO SOLO GLI UOMINI, SENZA IL CARICO DI AMORI FIGLI O ALTRI LEGAMI CHE POTREBBERO DISTOGLIERLA DALLA PASSIONE.
ALCUNE SUE FOTO:




3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma che bravo questo reporter_Petrolini.

cavese doc ha detto...

Brava Margaret, mi ispiro molto al suo stile. Grazie Romans

Unknown ha detto...

Lo sai che la foto scattata degli aerei è veramente affascinanate?
Il tuo stile è unico e questo porterà molte invidie. Non ti curare degli invidiosi, è un lato importante dell'essere originali o cmq fuori dagli schemi. L'importante è che tu ti diverta... il resto viene da sè!!!