giovedì, settembre 21, 2006

La Badia di Cava d'altri tempi

Passa il tempo e tutto cambia, purtroppo nella nostra città l'avanzamento temporale porta sempre con se il continuo declino di ogni bene che ci circonda non solo dal punto di vista materiale, ma, e soprattutto per quanto riguarda i valori, le origini de la Cava. Non ultimo il caos che si è creato in questi giorni nell'Abbazia Benedettina ove è stato necessario ricorrere al commissariamento dell'abbazia da parte della Congregazione Cassinese, tutrice quest'ultima del cenobio benedettino.
Il tutto sarebbe stato scatenato per le opposte posizioni su cui si sono barricati i monaci; da una parte i favorevoli all'apertura all'esterno del monastero, fino ad arrivare ad una trasformazione che prevederebbe la realizzazione di una struttura ricettiva,una sorta di bed & breakfast,Dall'altra parte, invece, chi vorrebbe continuare a mantenere l'austerità, la riservatezza e la completa fedeltà alla regola benedettina e mal digerisce visioni imprenditoriali ed anche gestioni considerate quasi “privatistiche” da parte di qualche monaco.Da qui è semplice capire che la quadratura del cerchio stà nella parola euro o meglio nel suo simbolo €.
Purtroppo non posso far altro che rimanere senza parole, perchè il monumento che ci rappresenta nel mondo non può essere oggetto di mire imprenditoriali a scopi puramente speculativi, e non mi vengano a raccontare che L'Abbazia di Cava è carente di notorietà (dal 400' cioè all'inizio del periodo di massimo splendore per l'abbazia non c'erano nè la pubblicità nè i B&B ) i turisti si possono attirare in altri modi ma non trasformando mille anni di storia in un AUTOGRILL.
Dai fasti del Medioevo, quando i suoi domini, oltre al territorio cavese, arrivavano fino in Sicilia (come la città di Monreale) e dal porto di Vietri, donato all'Abate dal duca Ruggiero, la SS. Trinità trafficava fino ai paesi del Levante, oggi l'Abbazia Benedettina deve fare i conti con un passato glorioso ed un futuro incerto.Guardate nello slide show l'inestimabile patrimonio che conserva la nostra Abbazia

10 commenti:

Anonimo ha detto...

HAI MESSO LA MUSICA DEL CAVALLARO!

BEL MOVIE!

cavese doc ha detto...

Lui si atteggia a cavaliere ma solo il cavallaro può fare.Non offendendo i cavallari

cavese doc ha detto...

Grazie maestro

FRIDAY NIGHT 1919 ha detto...

...grande gio'...
l'argomento è importantissimo....ma purtroppo credo che dovremo assistere con molta tristezza....questo periodo di decadenza storica....

...pensa ...all'interno degli scavi di Pompei hanno realizzato un SELF-SERVICE in una delle splendide ville romane....

...puoi immagginare il disgusto che mi provoco' quell'oscenita'...

mah?!?!??!

...NOSSOCCHEDDIRE!!!!!

..TRISTEZZA E DISGUSTO!

FORZA CAVA DE'TIRRENI
plo plo

Satellitare ha detto...

Toccatemi tutto ma non la Badia!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=-ZAs_PB_CpA&eurl=

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=-ZAs_PB_CpA&eurl=

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=-ZAs_PB_CpA&eurl=

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=-ZAs_PB_CpA&eurl=

cavese doc ha detto...

anonimo ti potresti pure firmare così ti "ringraziavo "per la segnalazione